Sono passati ormai 4 anni dall’uscita in lingua inglese di questo fantastico gioco e ancora riesce a scaldarmi il cuore. E questo per una serie di ragioni parallele: l’ambientazione non finisce mai di stupire, il sistema di gioco è per quanto mi riguarda il migliore ancora in circolazione (almeno fino a che si parla di dadi), e infine è più vivo che mai e Monte Cook non ha nessun intenzione di abbandonarlo come dimostra il recente kickstarter e l’annuncio di Numenera 2.

 

Il Nono Mondo è ancora tutto da scoprire, insomma. E allora gustiamoci le nuove uscite, sia quelle che saranno disponibili da Lucca Comics 17, sia il fantastico Compendio sulla Tecnologia uscito quest’estate, il quale per inciso mi ero promesso sarebbe stato l’ultimo manuale di Numenera che avrei acquistato. In fondo perché proseguire? Con l’uscita del Bestiario, di un manuale di ambientazione favoloso come la Guida al Nono Mondo, e di Opzioni del Personaggio che aggiunge nuovi focus dannatamente bizzarri, mancava solo una cosa: un compendio con una valanga di crypto, artefatti e troiaietti (che credo sia una traduzione migliore rispetto a “arcani”) che permettesse di creare situazioni per i giocatori sempre più assurde. E di troiaietti assurdi ce ne sono a bizzeffe: da dispositivi che ti fanno venire voglia di pane e origano (spoiler: nessuno nel Nono Mondo sa cosa sia l’origano); a ciocche di capelli che sussurrano continuamente parole incomprensibili; a strani cyborg-insetti che ti si infilano sotto pelle aumentando le tue difese.

Allora perché continuare a seguire, e comprare, le uscite di questo gioco? A Lucca Comics 17 usciranno ben due manuali: Scoperte Bizzarre e Opzioni del Personaggio 2. Il primo contiene 10 avventure immediate che possono essere giocate, appunto, immediatamente, senza bisogno di preparare nulla. Il secondo presenta nuovi ruoli, ed espande le possibilità per la creazioni di personaggi. Oltre però a quello che sono in sé, questi manuali rappresentano ulteriori tasselli nella scoperta di un mondo favoloso. Chissà dove porteranno quelle 10 avventure immediate? Chissà quali strani poteri potranno padroneggiare i personaggi? Non c’è dubbio, il Nono Mondo è per noi ancora un mistero così come lo è per i suoi poveri abitanti che ogni tanto si vedono arrivare 3 o 4 tamburi che sanno aggeggiare a malapena qualche artefatto e danno fuoco a tutto. Piano piano però, dalle rovine sintetiche di mondi remoti, qualche barlume fuoriesce per portarci avanti e permettere di bruciare villaggi con maggiore consapevolezza.

Giacomo Viti